fbpx

Novembre 2019 – € 180.000

Novembre 2019 – Azienda di manutenzione civile e industriale e di ponteggi della Provincia di Bolzano – Conti correnti bancari – Importo recuperato oltre € 180.000

Nel marzo 2014, Aesse elabora una Relazione Tecnica Peritale dove si contestano sia l’usura contrattuale che nei trimestri, commissioni e spese non pattuite per i conti correnti (apertura di credito e anticipi/sbf); nel successivo atto di citazione dei nostri Legali incaricati (nel settembre 2014) viene contestata verso Istituto di Credito Veneto l’applicazione di tutte le condizioni economiche illegittime  e irregolari presenti nella relazione Aesse. Dopo alcuni tentativi stragiudiziali si arriva nel novembre del 2019 alla Sentenza del Tribunale di Vicenza che riporta integralmente: …”previa declaratoria che le pattuizioni dei rapporti bancari in essere fra le parti (conto corrente promiscuo n. e conto corrente c.d. anticipi/sbf n.) risultano inficiate dalla previsione di tassi d’interesse integrante usura ad initio; ricalcolato il saldo bancario effettivo in € 158.859,36 a credito dell’attrice Ditta, condanna la convenuta, Banca ai sensi dell’art. 1815, comma 2, c.c., alla restituzione in favore dell’attrice Ditta dell’importo di € 158.859,36, maggiorato da interessi al tasso legale dalla domanda giudiziale al saldo; condanna la convenuta a rifondere all’attrice le spese processuali, liquidate in € 547,00 per anticipazioni, € 10.000 per compensi professionali, oltre al 15% spese generali, CPA ed IVA come legge sull’imponibile; pone le spese di CTU in via definitiva e per l’intero a carico della convenuta (Banca)”…

Accordo raggiunto in 5 anni  dalla firma del mandato

Contattaci subito per una consulenza GRATUITA !

1
Buongiorno,
come possiamo aiutarti?
Powered by